Cose che non si possono accettare

Ore 15.30. Aspetto una persona a cui devo dare un passaggio, ma questa arriva con un ritardo di mezz’ora. Lo posso accettare.

Ore 16.05. Una volta accompagnata la suddetta persona dove desiderava, mi reco in posta per pagare il canone Rai. Attendo 15 minuti. Lo posso accettare. Attendo 30 minuti. Lo posso accettare. Attendo 60 minuti. Non lo posso accettare.

Ore 17.10. Mi reco in tabacchino dove oltre al canone Rai pago anche il bollo per l’auto. Tanti soldi, ma lo posso accettare.

Ore 17.15. La mia auto è in riserva e rischio di rimanere a piedi. Vado a fare benzina ma una signora davanti a me sta raccontando la storia della sua vita al benzinaio. Attendo altri 10 minuti. Li posso, faticosamente, accettare.

Ore 17.30: arrivo finalmente in ufficio per continuare il mio lavoro. Schiaccio l’interruttore, ma in quel preciso momento, salta la luce. Calma. Respiro. Non lo dovrei accettare, ma ho capito qual è l’andazzo. Vado dunque a correggere il salva vita e, finalmente, dopo ben due ore di attesa riesco a sedermi davanti al mio computer. Sono le 17.35.

no+_793daf606e30c90c139017e47700199fAccendo il computer, ma immediatamente noto qualcosa che non va, ancora una volta. Il wi-fi non funziona. Calma. Respiro.

Mi alzo, spengo e riaccendo il modem. Niente. Spengo e riaccendo il modem. Niente.

Spengo. Riaccendo. Il. Modem. Niente.

No, questo non lo posso proprio accettare.

Annunci